Uno degli elementi fondamenti delle architetture IoT è il network, cioè la componente che si occupa del trasporto dei dati dai sensori al database centrale.

Infatti, uno dei primi passi per costruire una rete IoT efficace consiste nel comprendere e decidere come i vari elementi comunichino tra loro e con il resto del mondo. Nella maggior parte delle situazioni non esiste un approccio unico per collegare le diverse componenti. Tuttavia, i network possono essere generalmente classificati in tre macro-categorie. I network possono seguire logiche di connessione wired (cioè utilizzando cablaggi), wireless (con comunicazione senza fili) oppure possono costituirsi come sistemi ibridi (caratterizzati dalla coesistenza di componenti collegate in maniera sia wired sia wireless).

 

Network IoT: Quale approccio è meglio adottare?

La scelta dell’approccio non è sempre intuitiva e immediata. Infatti, i devices IoT hanno caratteristiche e funzionalità talmente differenti (pensiamo ai sensori per le smart cities in confronto ai sensori wearable) che non esiste un approccio univoco. La decisione dipende, in larga parte, anche dalle esigenze degli utilizzatori e dalla dimensione della rete.

 

 

Continua a leggere su –> https://www.ingenio-web.it/23312-iot-network-locali-e-protocolli-di-comunicazione