Il consumo di vino è in crescita, ma il volto dell’industria della viticoltura sta cambiando, afferma l’Organizzazione internazionale dela vigna e del vino (OIV). Il vino sta trovando nuovi clienti in grandi paesi come il Brasile, e tra le generazioni più giovani. E i vignaioli europei subiscono la sfida di nuovi produttori in Cina e in Canada.

Parliamo di un settore che dovrebbe valere 4,2 miliardi di dollari entro il 2022, secondo gli analisti di Mordor Intelligence, perciò non sorprende che i produttori di vino si stiano rivolgendo alla tecnologia per migliorare la produzione e aumentare le quote di mercato.

Uno dei maggiori problemi per la viticoltura è la mancanza di controllo sulle condizioni meteo per la coltivazione dell’uva: la variabilità dell’annata è più alta nei luoghi dove il tempo più mutevole. Una vendemmia scadente comporta un calo drastico delle entrate per i produttori di vino e quantità molto più limitate, alzando i prezzi per il consumatore.

Leggi di più..